area delle metodologie archeologiche
         
 

cambi - curriculum

 

Franco Cambi è nato all’isola d’Elba nel 1957, vive a Siena, dove si è laureato nel 1982 con una tesi di carattere topografico sul territorio di Vulci (relatore Andrea Carandini, voto: 110/110 e lode).

Dottore di Ricerca (Archeologia romana) presso le Università di Firenze, Pisa, Siena (1991).

Borsa di studio post-dottorale presso la Università di Siena (anni 1992-94).

Attività didattica integrativa presso la Facoltà di Lettere e Filosofia della Università di Siena dal 1994 al 2001.

Membro della EUROPEAN SCIENCE FOUNDATION (dal 1993).

Membro dei progetti POPULUS nell'ambito degli scambi fra Università europee.

Coordinatore, per l’Università di Siena, del Master europeo in Conservazione e Gestione dei Beni Culturali (Università di Siena, Caen, Cassino, Salamanca, Venezia).

Membro del Collegio dei Docenti della Scuola di Dottorato di Ricerca in “Archeologia Medievale, Istituzioni, Archivi”.

Coordinatore, dal 2003, della Unità Archeologica per la valutazione dell’impatto ambientale collegato all’adeguamento del Corridoio Autostradale Tirrenico (incarico SPEA – Ingegneria Europea).

Ha effettuato e diretto numerosi scavi e ricognizioni in Etruria, Puglia e Sicilia. Dal 2001 dirige attualmente il progetto di ricerca sui “Paesaggi antichi di Populonia”, finalizzato alla ricostruzione dei paesaggi di epoca etrusca e romana e alla conduzione di prospezioni archeologiche e di scavi stratigrafici su siti di particolare interesse.

Le sue attività di studio, di ricerca e di insegnamento contemplano l’archeologia dei paesaggi, la metodologia della ricerca archeologica, i paesaggi agrari di età romana, la ricognizione archeologica, la romanizzazione, con particolare riguardo per l’Etruria, la Puglia e la Sicilia, le dinamiche insediative di età romana e tardoantica, le questioni relative alle merci e ai mercati in età romana, la viabilità di epoca romana.

Ha tenuto numerosi corsi di formazione professionale, master, lezioni  e conferenze. Ha partecipato a Convegni, Seminari e incontri di studio e svolge costantemente attività di divulgazione scientifica e di comunicazione sul tema della archeologia dei paesaggi.  E’ consulente della Società Parchi della Val di Cornia e dei costituendi musei di Orbetello (Gr) e di Abbadia San Salvatore (Si).